“PAINT JUST TOOK A TRIP”

 

Il Natale è alle porte ed il grande gelo lo ha anticipato, corriamo ai ripari con maglioni di lana grossa e sciarpe che coprono i cappotti, ognuno di noi interpreta l’idea del giusto abbinamento per questa giornata speciale…ma la nostra…

Quando penso al Natale, penso al calore della famiglia, allargata o stretta che sia, alla neve, ad un cammino acceso, all’albero decorato, ad un bicchiere di vino e alla pancia da nascondere….ma.. senza perdere la mia vera natura…

La mia anima è hippie, e gli anni settanta mi ricordano la mia infanzia… sono vecchia…nata nel 75.. neanche tanto vecchia…matura…ma “libera” e giovane dentro..

Gli anni settanta sono stati descritti come gli anni del cattivo gusto, anni della scoperta dell’individuo, della pop-art e dei grandi ideali; anni in cui tutto era possibile e la voglia di libertà creava inesorabilmente scontri stilistici ma che interpretavano l’anima senza condizioni e pregiudizi, talmente tanto cattivo gusto da lasciare il segno nella storia dell’arte, della moda e del design.

Tutto questo per spiegarvi perché mi sento seventy, e non solo nell’anima ma anche nello stile che prediligo ed i maglioni norvegesi per me sono strettamente collegati, oltre che al Natale, a questo momento storico..

IO= seventy

Seventy+Maglione Norvegese dal caldo tepore= NATALE!!!!! 

Lascia una risposta