Primavera/estate 2016 tendenze

con 1 commento

“Voglio fare con te ciò che la primavera fa con i ciliegi.”
PABLO NERUDA

 

Parliamo di nuove tendenze, e che dire??

Sfogliando le sfilate si può benissimo percepire che, come sempre, c’è di tutto e di più, non un colore battezzato da Pantone, ma tanti  scelti dalle case di moda: il back&white, l’optical, le righe, i fiori, i pizzi e chi più ne ha ne metta;

i total look dei brand, a volte sono improbabili, ma questo è un altro post, rimaniamo in tema e cerchiamo insieme di capire che strada prendere.

Non ne esiste una giusta ed una sbagliata, la moda è a zone diversa, lo street style, il bombardamento sociale determinano il giusto andamento, proprio come in borsa, c’è chi sale e c’è chi scende.

Posso dirvi le mie preferenze, quale sarà la mia di direzione, decretare il migliore ai miei occhi, ma non posso decidere per voi, posso solo cercare di farvi muovere qualcosa nel cuore proprio come la primavera fa con i ciliegi.

Una linea unisce i punti in comune tra i magnati della moda e cosa trova??:

-Punto vita in mostra;

-Un gusto retrò persistente;

-Etnie di paesi lontani;

-Futurismo.

Tutto si miscela e qualcuno riesce a creare una musicalità d’altri tempi, giocando con tessuti sgargianti, colori forti e abbinamenti shock, per rendere la moda spettacolare come se fosse una trama di un film, proprio come Gucci che riesce a stupire lasciando un volto senza voce e respiro, creando nella mente la voglia di riconoscersi in quel mood sfrontato che tanto mi fa innamorare.
Proprio Gucci, se dovessi, lo proclamerei il vincitore della nuova primavera che si stà per affacciare, anche se, a tratti, trovo elementi curiosi e da tenere in considerazione in altri brand come: Dries Van Noten e la sua originalità , i completi di Prada, il giallo di Fendi e lo splendore etnico di Valentino.

Non perdeteci di vista..tanto altro arriverà sulla nostra rete!!!

 

 

Lascia una risposta